Mostre, rassegne e recensioni critiche


Informazioni su quotazioni di opere particolari

marianiniforesto@tiscali.it

TELEFONO

+39 055 219250 


Foresto Marianini con la sua famiglia, la moglie Maria, le figlie Cinzia e Elisa e con il pittore Rutilio Muti 



Esposizioni e rassegne nazionali e internazionali

  • Foresto Marianini ha tenuto personali e collettive in Italia, ha preso parte al premio Mugello e altre manifestazioni ottenendo medaglie e segnalazioni.


Di seguito le principali rassegne alle quali ha partecipato:


1971


- Mostra Personale alla Galleria Arte Club Esposizione- Sora. (Il tempo di Frosinone, 27 aprile 1971)


- Mostra Personale alla Galleria Edoardo a La Spezia.  (La Nazione 3 marzo 1971; La Nazione 5 marzo 1971)


- Mostra Personale alla Galleria Conci a Lerici.   (Il Lavoro 6 maggio 1971; La Nazione 21 aprile 1971)



1972


- Mostra Personale alla S. Jacopo a Firenze.  (Il Giornale d'Italia 1-1 febbraio 1972; La Zattera Anno V N° 1 gennaio 1972 Mensile d'Arti, lettere, attualità pp. 19-20)



1973


- Mostra Personale alla S. Jacopo a Firenze.  (La Nazione 19 gennaio 1973)



1975


- Mostra Personale al Circolo Ricreativo Enel a Firenze.


- Mostra Personale Galleria Euronovoli a Firenze.



1976 


Mostra Personale alla Medicea a Borgo S. Lorenzo (FI). 

Dal 1956 al 2005 esposizioni varie e all'interno dei proprio laboratori e studi d'arte:

- Via dei Serragli, 22

- Via dei Canacci

- Via delle Belle Donne

- Via San Paolino, 8

- Via del Porcellana, 39/r

Foresto Marianini ha avuto diversi studi in Firenze, prima in Via dei Serragli n° 22, poi nell'area di Firenze nei pressi di Santa Maria Novella, precisamente in Via dei Canacci, nel periodo in cui la città visse la tragedia dell'alluvione il 4 novembre del 1966, In Via delle Belle donne, in San Paolino al n° 8 e per ultimo in Via del Porcellana N° 39/r.


Mostre


Mostra alla San Jacopo


"Foresto Marianini, un pittore nuovo. Se un artista dipinge un paesaggio con la sua bella prospettiva o un corpo ben proporzionato, si dice che rappresenta oggettivamente la realtà; se invece chiude nei limiti di un quadro i frutti di teorie filosofiche o di suoi studi tecnici, lo spettatore si trova nella condizione di poter dare molte interpretazioni a quell'opera. Così, guardando i quadri fi Foresto Marianini, si prova un sentimento contrastante, perché da un lato pare di vedere e di capire, individuando le immagini ricreate con partecipazione fantastica, dall'altro si è presi dal dubbio di "leggere" cose diverse da quelle che il pittore ha "Scritto". Va però detto che il giovane artista, aiutato dalla perfetta conoscenza del mestiere ( non si dimentiche che egli ha lavorato a lungo come restauratore), sa risolvere con la forza del colore o con la grazia di toni degradanti le visioni poetiche che la fantasia gli suggerisce. In questo senso Marianini è un pittore nuovo, che racconta con voce libera, storie per una vita nuova dell'arte visiva."

Elios Ferraresso

In Eco d'Arte 27 1970/71

BIBLIOGRAFIA




  • Eco d'arte nº 27, 1970-71 p. 27. Foresto Marianini, un pittore nuovo di Elios Ferraresso


  • Scena illustrata anno 88 N° 11 novembre 1973 p. 30. Analisi realistica nelle opere di Marianini, di Italo Carlo Sesti


  • La Sonda rivista internazionale mensile di arte- cultura- turismo- attualità anno VII nº 4 aprile 1971


  • Pegaso Anno IV nº 1-2 1976 pp. 43-44. Foresto Marianini di Gianni Zingoni